Investing.com: come funziona/è affidabile? News, grafici e calendario macro versione italiano

Ci sono alcuni siti che rappresentano un punto di riferimento fondamentale per chi fa Forex e Cfd Trading. Un esempio, in tal senso, è buylevitra.gq tratta di un sito multilingue che contiene tantissime informazioni molto utili per i traders.

Perchè non cerchi un conto gestito come vorrei fare io?

Menu di navigazione

Ci sono alcuni siti che rappresentano un punto di riferimento fondamentale per chi fa Forex e Cfd Trading. Un esempio, in tal senso, è buylevitra.gq tratta di un sito multilingue che contiene tantissime informazioni molto utili per i traders.

Entreremo nuovamente Long Multiday in caso di pull-back di area a 1,18, fissando il Target Price in area 1,, Stop Loss da applicare rigorosamente in caso di perdita di area 1, in chiusura di candela giornaliera. La coppia EUR-USD ,come anticipato in precedenza è volata sui massimi ad oltre 3 anni, consolidando il recente recupero oltre area 1,20, in chiusura settimanale, e facendo pertanto diminuire le probabilità di assistere ad un ritorno in area 1,,, supporto di medio periodo di fondamentale importanza.

Al ribasso, quindi, area 1,14 diventa il supporto fondamentale per la pista rialzista appena evidenziata, la cui rottura potrebbe attivare nuove discese in area 1,12 in un primo momento e successivamente in area 1, Fino a pochissimo tempo fa, comprare sui minimi 1,05 e vendere sui massimi 1,15 aveva un senso, ed in più occasioni aveva dato ottimi frutti.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Il trading CFD comporta un sostanziale rischio di perdita. Your capital might be at risk. Ti potrebbero interessare Mercato Forex: Cancella un commento Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Nel libro antico le sguardie, poste a protezione delle prime pagine stampate o manoscritte del testo, contribuiscono a tenerlo insieme alla copertina con spaghi o fettucce passanti nelle cuciture al dorso; nel libro moderno è invece la garza che unisce i fascicoli alla copertina.

Si chiama "controguardia" la carta che viene incollata su ciascun "contropiatto" la parte interna del "piatto" della coperta, permettendone il definitivo ancoraggio. In origine era costituito dalla firma del copista o dello scriba, e riportava data, luogo e autore del testo; in seguito fu la formula conclusiva dei libri stampati nel XV e XVI secolo che conteneva, spesso in inchiostro rosso, il nome dello stampatore, luogo e data di stampa e l'insegna dell'editore.

Di norma i fascicoli che costituiscono il libro vengono tenuti insieme da un involucro detto appunto '"coperta" o "copertina", è la parte più esterna del libro spesso rigida e illustrata. Usata raramente fino a tutto il Settecento quando solitamente l'editore vendeva i libri slegati o applicava una semplice copertina di protezione, che veniva poi gettata dal legatore divenne molto popolare a partire dai primi anni dell' Ottocento , forse su impulso degli stampatori Brasseur di Parigi [38]. Nel libro antico poteva essere rivestita di svariati materiali: Poteva essere decorata con impressioni a secco o dorature.

Ciascuno dei due cartoni che costituiscono la copertina viene chiamato piatto. I piatti hanno dimensioni leggermente più ampie rispetto al corpo del volume. La parte che sporge oltre il margine dei fogli è chiamata unghiatura , o unghia o cassa. Essa è anche realizzata nelle segnature fogli piegati per facilitare la raccolta o l'assemblaggio di un opuscolo. Nel libro moderno la coperta è costituita dai due piatti e da un "dorso", per le cosiddette copertine rigide "legature a cartella" o "Bradel" o "cartonato" , oppure da un cartoncino più o meno spesso che, opportunamente piegato lungo la linea del dorso, abbraccia il blocco delle carte.

In quest'ultimo caso si parla di brossura e l'unghiatura è assente. Nata con funzioni prettamente pratiche quali la protezione del blocco delle carte e il permetterne la consultabilità, la coperta assume nel tempo funzioni e significati diversi, non ultimo quello estetico e rappresentativo. Nel XIX secolo la coperta acquista una prevalente funzione promozionale.

Con la meccanizzazione e la diffusione dell'industria tipografica vengono introdotti altri tipi di legature e coperte, più economiche e adatte alle lavorazioni automatiche. Il cartonato si diffonde nel XIX secolo, preferito per economicità, robustezza e resa del colore. Ha caratterizzato a lungo l'editoria per l'infanzia e oggi, ricoperto da una "sovraccoperta", costituisce il tratto caratteristico delle edizioni maggiori. Modernamente la brossura è un sistema di legatura in cui i fascicoli o segnature vengono fresate dal lato del dorso e i fogli sciolti vengono incollati a una striscia di tela o plastica sempre al dorso cosiddetta "brossura fresata".

Le "alette" o "bandelle" comunemente dette "risvolti di copertina" sono le piegature interne della copertina o della sovraccoperta vedi infra. Generalmente vengono utilizzate per una succinta introduzione al testo e per notizie biografiche essenziali sull'autore.

La "prima di copertina" o "copertina anteriore" o "piatto superiore" è la prima faccia della copertina di un libro. Di norma, riporta le indicazioni di titolo e autore. La "quarta di copertina" o "copertina posteriore" o "piatto inferiore" è l'ultima faccia della copertina, usata oggi a scopo promozionale. Solitamente riporta notizie sull'opera e sull'autore, nonché il codice ISBN e il prezzo del volume se non è indicato nel risvolto di copertina. I libri con copertina cartonata in genere sono rivestiti da una "sovraccoperta".

Ha di solito la funzione di reclamizzare il libro, per cui riporta i dati essenziali dell'opera ed è sempre a colori ed illustrata. La sovracopertina è stampata, nella maggior parte dei casi, solo sull'esterno. I tre margini esterni del libro, cioè la superficie presentata dai fogli in un volume chiuso, si chiamano "tagli". Dal punto di vista industriale, il taglio di testa è, con la cucitura, il lato più importante di un libro in quanto determina il registro frontale della macchina da stampa.

I tagli possono essere al naturale, decorati o colorati in vario modo. In questi ultimi casi, si parla di "taglio colore", nel passato usati per distinguere i libri religiosi o di valore dalla restante produzione editoriale, utilizzando una spugna imbevuta di inchiostri all' anilina anni del XX secolo [39].

Dalla fine degli anni novanta vengono svolti in labbratura con colori a base d'acqua. Il "dorso" o "costa" o "costola" del libro è la parte della copertina che copre e protegge le pieghe dei fascicoli, visibile quando il volume è posto di taglio ad esempio su una scaffalatura. Riporta solitamente titolo, autore, e editore del libro. L'" ex libris " è un foglietto che veniva e talvolta viene ancora incollato all'interno della copertina di un libro per indicarne, con uno stemma araldico o un'immagine simbolica, il proprietario.

Sovente riporta un motto. Nel libro moderno, la "fascetta" è la striscia di carta, applicata trasversalmente alla copertina del libro, utilizzata per riportare slogan pubblicitari destinati a sottolineare il successo del libro. Assente nel libro antico. Il "frontespizio" è la pagina pari, di solito la prima o la terza di un libro, che presenta le informazioni più complete sul libro stesso.

I primi incunaboli e manoscritti non avevano il frontespizio, ma si aprivano con una carta bianca con funzione protettiva. Nel XVII secolo cede la parte decorativa all' antiporta e vi compaiono le indicazioni di carattere pubblicitario riferite all'editore, un tempo riservate al colophon. In epoca moderna, le illustrazioni e parte delle informazioni si sono trasferite sulla copertina o sulla sovraccoperta e altre informazioni nel verso del frontespizio.

Nel libro antico i "nervi" sono i supporti di cucitura dei fascicoli generalmente in corda, cuoio, pelle allumata o, più recentemente, fettuccia. I nervi possono essere lasciati a vista e messi in evidenza attraverso la "staffilatura" , oppure nascosti in modo da ottenere un dorso liscio. Nel libro moderno i nervi sono di norma finti, apposti per imitare l'estetica del libro antico e conferire importanza al libro.

L'"occhiello" o occhietto è una pagina con un titolo spesso della serie o collana che precede il frontespizio. Nei libri suddivisi in più parti, si possono avere occhietti intermedi [40].

Un libro spesso è arricchito di figure. Se esse fanno parte integrante del testo sono chiamate illustrazioni. Se invece sono fuori testo, cioè vengono stampate a parte e sono unite al libro in un secondo tempo, vengono chiamate tavole. Esse hanno una numerazione di pagina distinta da quella del testo; vengono impresse su una carta speciale, quasi sempre una carta patinata [41].

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera. Disambiguazione — Se stai cercando altri significati, vedi Libro disambigua. Pagina del Codex Argenteus. Arma di Taggia, Atene, , p. All ,, of you. URL consultato il 15 agosto There are ,, of them. At least until Sunday. URL consultato il 5 giugno Scribes, Script and Books , p.

History and Technique of an Ancient Craft New ed. Dover Publications , p. Cambridge University Press , pp. Solo codici venivano usati dai cristiani per far copie delle Sacre Scritture e anche per altri scritti religiosi. Gli undici codici biblici di questo periodo sei con la Septuaginta e cinque con parti del Nuovo Testamento sono su codici. Ritrovamenti del III secolo: Willis su Greek, Roman, and Byzantine Studies , p. Scribes, Script and Books , pp.

Saint Benedict and His Monks. Staples Press Ltd , pp. Latin Palaeography , pp. URL consultato il 26 agosto Oxford , p. URL consultato il 20 agosto archiviato dall' url originale il 19 agosto The report on, and of, Project Xanadu concerning word processing, electronic publishing, hypertext, thinkertoys, tomorrow's intellectual URL consultato il 10 gennaio Altri progetti Wikiquote Wikizionario Wikimedia Commons.

Estratto da " https: Libro Opere letterarie per tipo. Menu di navigazione Strumenti personali Accesso non effettuato discussioni contributi registrati entra. Visite Leggi Modifica Modifica wikitesto Cronologia. Questo significa che per poter leggere le ultime notizie su un certo argomento non è necessario fare avabti e indietro. Tutto questo non è ovviamente casuale. Chi fa trading online, infatti, è perfettamente consapevole che la direzione di un asset, ossia un aumento o una diminuzione di prezzo di un Cfd, non è dovuta a fattori casuali.

Ammettiamo, infatti, di volor aprire un trade su Eni e di voler puntare sul rialzo del Cfd. Avere a disposizione grafici real time e ricchi di funzionalità è la prima esigenza di chi fa trading online.

La variabili da tenere in considerazione nella lettura di un grafico e nella successiva analisi sono complesse e variabili.

Scopri tutti i grafici personalizzati e le funzioni messe a disposizione da un broker regolamentato ed autorizzato! I grafici presenti sul sito investing. I grafici live, essendo altamente personalizzabili, richiedono il login per accedere. La consultazione è invece libera per quello che concerne i grafici interetativi.

Tutte le analisi prodotte da investing. Nello spazio Analisi sono inseriti anche gli studi e le previsioni di alcuni tra i più famosi brokers a livello mondiale. La sezione è molto completa ed è accessibile anche al semplice visitatore del sito investing.

Ci sono quindi le analisi relative ai titoli, quelle relative al forex e ancora materie prime e obbligazioni. Il terzo pilastro del trittico analitico di investing. In essa sono raggruppati tantissimi grafici interattivi ricchi di funzionalità e molto utili ai traders.

Cliccando in ognuna di queste sottosezioni si ha accesso ad una schermata ricca di grafici relativi a valute, indici, azioni, futures e materie prime. La sezione tecnica investing. Anche in questo caso, comunque, la responsabilità delle decisioni è tutta a carico del trader. La sezione social trading e quella brokers sono divise sul sito investing.

In questa recensione su investing. Queste sezioni, infatti, sono riccchissime di informazioni sui principali intermediari. Grazie poi a strumenti tecnologici molto potenti, investing. Gli intermediari elencati su investing. Più nel dettaglio il sito presenta:.

Molto interessanti e utili anche la sezione promozione e le sezioni Compara gli spread Forex e Confronta quotazioni Forex. Questo spazio è ovviamente aggiornato in continuazione.

La sezione Strumenti presente sul sito investing. Gli strumenti messi a disposizione dei traders da investing. Per quanto concerne i calendari presenti su investing. Per impostare al meglio la propria attività di trading, infatti, investing. Per quello che riguarda invece gli strumenti di trading, i mezzi messi a disposizione da investing. Ovviamente trattandosi di una operazione delicata, è possibile aprire un portafoglio su investing.

Al portafoglio è possibile accedere sia da desktop che da mobile. In entrambi i casi è necessario solo identificarsi. Accedendo ai portafogli di investing.